thumbnail Ciao,

Dopo aver raggiunto Nordahl, adesso il prossimo obiettivo è Piola: "Non dipende da me...", osserva ridendo il capitano giallorosso. Chiaro il riferimento al rinnovo del contratto.

La serata perfetta per Francesco Totti. La sua Roma ha vinto per la terza volta consecutiva, lui ha segnato il 225° goal in Serie A ed ha fornito pure l'assist per la rete dell'esordiente Romagnoli. Meglio di così al 'Pupone' non poteva proprio andare.

La Roma si è definitivamente rilanciata. Adesso Totti non si pone limiti: "Io credo nel terzo posto", ha detto a 'Sky Sport'. Quello che significherebbe Champions League. Grande emozione a fine partita per l'abbraccio con i suoi figli, che gli hanno fatto una sorpresa correndo verso di lui e consegnandogli una maglia con su scritto: "Sei forte papà".

"E' un'emozione inaspettata
- ha detto Totti - perché non mi aspettavo che i miei figli fossero allo stadio visto che erano stati male tutta la settimana. E' stata una cosa bellissima e per me questo è tutto e quell'abbraccio coi miei figli resterà un ricordo incancellabile. Le magliette? Non so chi le ha preparate, perché è stata un'improvvisata fatta a mia insaputa".

Raggiunto Nordahl a quota 225, il prossimo obiettivo è Piola: "Non dipende da me... Smetterò appena lo supero, ma credo sia più facile raggiungere il terzo posto", conclude con un sorriso il capitano giallorosso. Dipenderà infatti dall'eventuale firma sul rinnovo del contratto.


Sullo stesso argomento