thumbnail Ciao,

Stramaccioni è raggiante dopo il successo dell'Inter a Catania: "Abbiamo valori importanti, la vittoria di oggi vale doppio"

Il tecnico nerazzurro esalta l'inversione di tendenza dei suoi nella ripresa e lancia segnali 'pacifici' a Cassano: "Domani si allenerà e giovedì sarà nei convocati per Londra".

Prima il rischio di un tracollo, poi una pazzesca vittoria nel finale. L'Inter torna da Catania con tre punti pesantissimi in chiave Europa e Andrea Stramaccioni è il ritratto della soddisfazione per l'inversione di tendenza messa in atto dai nerazzurri nella ripresa.

"Siamo partiti malissimo complice anche l'euforia dell'ambiente straordinario che c'era al Massimino - ha detto nel post gara - Purtroppo ci sono stati due errori nostri sui due gol del Catania: i 20 minuti terribili, che se la squadra non avesse una sua forza e un suo spessore sarebbe stato impossibile recuperare".

'Strama' ha proseguito: "Oggi ho avuto la dimostrazione che questa squadra ha dei valori. Trascinata dai suoi giocatori più importanti, l'Inter ha ottenuto una vittoria importante che vale doppio, per il valore dell'avversario e perché giocare sotto di due goal non è facile per nessuno".

Sulle scelte di formazione, il tecnico nerazzurro ha evidenziato: "Perché Palacio in panchina? Abbiamo tantissime partite e ho fatto un lavoro di gestione, nel momento in cui ho un reparto offensivo limitato. Guarin è un generoso, ha stretto i denti, ma ho deciso di toglierlo perché è importantissimo e non possiamo perderlo. Tommaso? Nel primo tempo ha giocato nel momento peggiore nostro, ma ha avuto qualche buon movimento. Da qui alla fine deve ritrovare il ritmo partita, sarà importante. Se ripartirei con lui? Assolutamente sì perché è stata una scelta gestionale".

Elogi a Juan Jesus, autore dell'ingenuità che ha spianato la strada all'1-0 di Bergessio: "Errore importante, ma mi piace sottolineare una grandissima reazione nella ripresa. Con due mancini, uno dei due non avrebbe potuto giocare nel ruolo preferito, ma Juan ha dimostrato grande carattere, ottimo per il nostro progetto", ha detto Stramaccioni.

Chiusura dedicata al 'caso' Cassano: "Si allenerà come sempre, con chi non ha giocato oggi per preparare subito la trasferta di Londra. Non c'è da reintegrato perché non è mai stato escluso. In qualsiasi spogliatoio ci possono essere discussioni e ne ho fatte altre dal primo agosto a oggi. Ho deciso di non convocarlo come scelta mia, la cosa grave è che vengano fuori cose dal nostro spogliatoio. Fra tutti c'è grandissimo rispetto e da qui alla fine abbiamo bisogno di tutti, anche di Antonio Cassano, che assolutamente sarà nei 18 per il Tottenham".

Sullo stesso argomento