thumbnail Ciao,

Per il Napoli è un mezzo ko, Mazzarri punge l'arbitro Orsato: "Mi dicono ci fossero due rigori per noi, e Chiellini andava punito"

"Meriteremmo lo scudetto, perché giochiamo quasi sempre meglio dell'avversario - dice - Anche stasera: nel secondo tempo la Juve non ha più attaccato. Il mio futuro? Non parlo".

Che il pareggio sia come una sconfitta per il Napoli, è evidente a tutti. Già, gode soltanto la Juventus dopo il pari nel big match del San Paolo, e non gode per nulla Walter Mazzarri, visibilmente nervoso al termine della partita per il successo sfumato.

"Dispiace per il risultato - dice il tecnico livornese, intervistato da 'Sky' - perché nel secondo tempo potevamo vincere, e avremmo meritato di farlo. Abbiamo avuto più occasioni della Juve, compresa quella clamorosa di Dzemaili, più facile da segnare che da sbagliare. Nel finale ho tolto un difensore per un centrocampista e lì loro non hanno più attaccato. Abbiamo avuto una netta supremazia".

Si parla anche di episodi arbitrali, in particolar modo dello scontro tra Chiellini e Cavani di fine primo tempo, e l'allenatore contesta l'arbitraggio del signor Orsato. "Non voglio parlare degli arbitri. Ma i miei giocatori mi dicono che ci fossero due rigori per noi...".

Gli chiedono se sia terminato qui il sogno scudetto del Napoli, e Mazzarri risponde così: "Stiamo facendo qualcosa di fenomenale, cercando sempre di provare a vincere. Lo abbiamo fatto anche con la Sampdoria e con l'Udinese, ma è un periodo in cui non ci gira bene. Potremmo avere qualche punto in più. Ma se facciamo un filotto di 4-5 vittorie i giochi possono riaprirsi".

"Se manca un'alternativa a Cavani? - continua - Ma guardate che Inler, Maggio e Dzemaili hanno segnato molto fin qui. Il fatto è che noi abbiamo un gioco diverso da quello della Juve, loro hanno le mezzali che si inseriscono mentre noi finalizziamo tutto per Edi, Hamsik e l'altra punta".

A 'Mediaset Premium', poi, il tecnico del Napoli ribadisce il concetto: "All'inizio abbiamo rischiato di prendere un altro goal con l'occasione di Vucinic, poi ci siamo ristabiliti e avremmo meritato i 3 punti. Chiellini? Se l'arbitro lo avesse visto avrebbe dovuto punirlo. Ora per lui potrebbe anche esserci la prova tv".

Per quanto riguarda l'ipotesi di lasciare Napoli a fine stagione, magari con destinazione Roma, Mazzarri è lapidario: "Non parlo del mio futuro. Ho in testa soltanto la mia squadra e le undici finali che dovremo affrontare".

Sullo stesso argomento