thumbnail Ciao,

L'oggetto misterioso dell'ultimo mercato invernale di Branca & Co potrebbe finalmente vedere il campo, ed in una partita fondamentale per i destini della squadra di Stramaccioni.

La parabola di John Carew all'Inter verrà ricordata come un lampo, veloce ma certamente non abbagliante. Riesumato dal 'buen retiro' della sua seconda carriera nel cinema dopo aver appeso le scarpette al chiodo, l'attaccante norvegese - che il club nerazzurro aveva chiamato per coprire la voragine lasciata dal grave infortunio di Milito - è stato bocciato dopo le visite mediche e rimandato mestamente a casa.

Nessun infortunio grave, questa la versione data da tutte le parti in causa, ma semplicemente l'impossibilità di rimettersi in forma in tempi accettabili da parte di un ex giocatore che evidentemente aveva già staccato del tutto la spina.

Alla fine della vicenda restano le parole tutt'altro che polemiche di Carew: "Non mi sono pentito - ha dichiarato a 'TV2' - tutti sono molto simpatici. Mi hanno accolto i miei ex compagni ma anche calciatori che avevo affrontato come avversari. Ho rivisto anche Carboni, non ci vedevamo da 10 anni e abbiamo ricordato i vecchi tempi...".

Chi i vecchi tempi, quelli in cui segnava reti a grappoli, vorrebbe a sua volta rivangarli - ma sul campo, non nei ricordi - è quel Tommaso Rocchi autentico 'oggetto misterioso' finora dell'ultima campagna di mercato nerazzurra.

Arrivato a gennaio come vice-Milito incaricato in pompa magna, l'ex laziale non è di fatto mai sceso in campo, e il livello di fiducia nei suoi confronti è sceso ovviamente sotto lo zero con il palesarsi in mondovisione dell'operazione Carew.

Ma adesso, sfumata anche questa pista, Stramaccioni sembra essersi convinto a dare una chance all'esperto bomber, che nel fondamentale match di Catania (a tutti gli effetti uno scontro diretto per l'Europa, stante la clamorosa classifica degli etnei) potrebbe addirittura essre titolare - come anticipa la 'Gazzetta dello Sport' - al posto di uno tra Cassano e Palacio (più il secondo che il primo).

Sullo stesso argomento