thumbnail Ciao,

L'ad rossonero ha parlato dell'attaccante e della sfida di Champions con ironia: "Iniesta mette la mano sul fuoco sul loro passaggio? Se la perde lo prendiamo".

Mario Balotelli e ritorno di Champions League. A casa Milan non si parla d'altro. Adriano Galliani, amministratore delegato del club rossonero, non è da meno. Tutti vogliono sapere di Supermario e del Barcellona.

Amargine della presentazione dei sorteggi della tappa milanese della Junior Tim Cup - "Il calcio negli oratori", il dirigente ha evidenziato come l'attaccante abbia subito una botta contro l'Inter: "I dottori mi hanno detto così, probabilmente rimediata sull'uscita di Handanovic. Speriamo che guarisca per sabato sera".

L'ex City, nella stracittadina, ha fatto parlare più per gesti e cori subiti: "Non penso a nulla, non ho visto gestacci. Ho letto di un gesto gravemente offensivo, ma con il giocatore non ho parlato.

Nottata in discoteca? Dopo le gare ci vanno tutti, non posso proibire loro di andare dopo le partite. Le chiuderebbero... Aveva la febbre domenica? Nessuno di noi lo sapeva, neanche l'allenatore o il medico. Nomineremo Raiola nuovo medico del Milan"".


Iniesta è sicurissimo di passare ai quarti: "Lui è un giocatore straordinario, non può certo dire che passa il Milan. È inutile caricare eccessivamente questa vigilia. Ci mette la mano sul fuoco? Se la perde magari lo prendiamo anche senza l'anno prossimo perché è un grande giocatore".

"E' normale carichi la sua squadra dopo la sconfitta con noi e quella con il Real Madrid" ha continuato Galliani. "Il Barcellona è una squadra che tutti amiamo perché è una grande formazione. Andremo là a fare una grande partita, poi vedremo".

Sullo stesso argomento