thumbnail Ciao,

Il centrocampista giallorosso ha dichiarato la propria fede politica, mentre il dg ha voluto rassicurare i tifosi sulle prospettive societarie dopo le ultime vicende...

Le elezioni politiche sono ormai andate, e anche nel mondo del calcio non manca chi rivela le proprie preferenze per questo o quel partito. E' il caso del romanista Simone Perrotta, che ha dichiarato apertamente la propria stima per Beppe Grillo, leader del Movimento 5 Stelle e autentico uomo-copertina delle ultime politiche.

"Mi ha aperto gli occhi su tante cose. E come me la pensano molti altri calciatori. Nomi non ne faccio, il voto è segreto: se vogliono lo diranno loro. Diciamo che Grillo è un po' come me - ha sottolineato Perrotta - bravo a gettarsi negli spazi lasciati dagli altri, e un po' come Totti, che gli spazi li trova con un lancio".

Intanto sul fronte societario Franco Baldini ci ha tenuto a rassicurare la tifoseria giallorossa in merito al futuro del club, a maggior ragione dopo le ultime vicende (con il possibile ingresso dello sceicco Qaddumi).

"La continuità aziendale è garantita anche senza l'ingresso di altri investitori", ha replicato il direttore generale, tramite l'ufficio stampa della Roma, alla prima delle dieci domande poste alla società da 'ReteSport'.

Insomma, a prescindere da come finirà il caso Qaddumi, l'attuale proprietà non farà alcun passo indietro: parola di Baldini.

Sullo stesso argomento