thumbnail Ciao,

San Paolo rizzolato e sold out in occasione della sfida scudetto tra Napoli e Juventus. E anche l'incasso farà felice De Laurentiis, provocato ieri dall'ex Pibe de Oro.

Parterre di lusso. Venerdi in occasione di Napoli-Juventus, il San Paolo godrà di un restyling particolare. Nella sfida che potrà dire molto sulle ambizioni scudetto dei partenopei, Madama permettendo, ci sarà anche il tutto esaurito. E il terreno di gioco, per di più, è stato rizollato.

Come dire, la cornice è perfetta per una gara che promette goal e spettacolo. Intanto le casse del Napoli si riempiono. Si va verso un incasso da quasi record, anche se sembra difficile ripetere quello contro il Chelsea del 21 febbraio 2012 in Champions (3.153.376 euro) e contro il Bayern del 18 ottobre 2011 (2.541.504 euro).

Ma il miglior incasso di sempre al San Paolo risale addirittura a Italia 90. Altri tempi, altre storie. Stiamo parlando di Italia-Argentina che fruttò quasi sette miliardi delle vecchie lire.

In campo c’era Maradona. E ora che il 'Pibe de Oro' è tornato a Napoli, in molti sperano che anche contro la 'Vecchia Signora' la storia possa ripetersi. In fondo anche questa è scaramanzia.

Intanto ieri il Pibe de Oro, interrogato sul tema Cavani, con il giocatore uruguyano corteggiato dalle big d'Europa, non ha risparmiato qualche frecciata alla società azzurra, in particolare al presidente Aurelio De Laurentiis. "Cosa deve fare per tenerlo? Tiri fuori i soldi, non li faccia spendere ai napoletani", ha dichiarato l'ex numero 10.

Sullo stesso argomento