thumbnail Ciao,

Il presidente dell'Inter lancia in orbita Rocchi e conferma l'obiettivo terzo posto: "I giocatori ci sono, bisogna trovare la giusta continuità. Stadio? Lo faremo a San Donato".

Giorno di Cda ieri in casa Inter, al termine della riunione Massimo Moratti si è intrattenuto con i giornalisti presenti, soffermandosi sugli argomenti più caldi del momento nerazzurro.

Si parte dalla questione vice Milito. Se le visite mediche infatti sembrano aver decisamente raffreddato la pista Carew, il patron rilancia le quotazioni di Rocchi, arrivato in gennaio dalla Lazio: "Ad oggi non ha trovato spazio perché non è nella lista Uefa e perché anche nel derby servivano giocatori con altre caratteristiche. Ma l'allenatore lo sta vedendo molto bene".

Quindi Moratti rivela di credere ancora al terzo posto, e spiega: "A livello numerico e qualitativo, i giocatori ci sono. A volte ho la sensazione che però si fidino troppo di aver trovato l'assetto giusto, altre che invece vadano in campo con eccessiva tensione. Ma sono sicuro che possono ancora trovare una continuità da Champions".

Poi si proietta sulla prossima sfida di Europa League contro il Tottenham: "Ho visto le ultime prodezze di Bale, ma era stato eccezionale anche a Milano contro di noi, due anni fa. A lui bisogna fare attenzione perché segna sempre al novantesimo. È un grande giocatore. Con gli Spurs sarà una sfida interessante, da Champions".

Infine Moratti torna sul capitolo nuovo stadio e ammette. "Con i cinesi andiamo avanti a lettere di buona volontà, ma mi sembra che la cosa si stia un po' addormentando. Può darsi quindi che nascano altre collaborazioni. Per il nuovo impianto ci sono comunque tanti gruppi interessati soprattutto in Oriente. San Donato mi pare la soluzione più interessante, però stiamo valutando anche altre soluzioni".

In reltà, così come riportato oggi dalla 'Gazzetta dello Sport', è più probabile che lo stadio sorga nell'area dell'Expo, a Rho. Anche se questa soluzione, caldeggiata peraltro anche dal sindaco Pisapia, comporterebbe tempi un po' più lunghi rispetto a quelli stilati dal club nerazzurro.


Sullo stesso argomento