thumbnail Ciao,

Sentitosi tirato in ballo dalle dichiarazioni rilasciate ieri dal noto giornalista, lo sceicco Giordano ha voluto puntualizzare: "Smentisco ogni comunicazione fatta a mio nome".

Ieri l'ex direttore della 'Padania', Gigi Moncalvo, aveva parlato delle difficoltà incontrate nell'ultimo periodo per l'ingresso di Al Qaddumi all'interno della Roma. Il giornalista si è definito come 'portavoce' dello sceicco giordano, ma oggi è arrivata immediata la smentita del diretto interessato, che ha parlato ai microfoni dell'agenzia 'Ansa'.

"Smentisco qualsiasi comunicazione fatta a mio nome sul presidente Pallotta, su UniCredit, sulla società e sulla squadra. - ha affermato Al Qaddumi - La persona che ha parlato non è il mio portavoce e non condivido nulla di quanto è stato detto".

Lo sceicco poi rincara la dose e annuncia che non ci saranno ulteriori comunicazioni prima della chiusura della trattativa. "Non ci saranno ulteriori comunicazioni. - ha assicurato - Adesso voglio lavorare in tranquillità e al momento opportuno sarà fatto il necessario".

"Spero che ora si fermino tutte queste chiacchiere, - ha poi concluso - che stanno facendo male a me, alla mia famiglia e alla Roma".

Intanto, ai microfoni di 'Radio Manà Manà', l'ex direttore generale della Juventus, Luciano Moggi, sentitosi tirato in ballo, ha rilasciato una secca smentita del suo coinvolgimento in questa operazione. "Ho sentito che qualcuno ha detto che dietro a questa storia ci sarei io. Chi fa certe illazioni si dovrebbe vergognare. - ha sottolineato - Io non c'entro nulla, così come non c'entravo quando sono stato tirato in ballo dalle Iene su un'altra situazione legata alla Roma. Mi comincio a stufare di queste cose e quando mi stufo poi divento particolare".

Sullo stesso argomento