thumbnail Ciao,

La prossima sfida sarà quella con la Juve: "E' uno scontro importante ma non vitale. Prepareremo la gara in pochi giorni, un'altra cosa che ci rammarica".

Sei punti di distacco dalla Juventus ed uno scontro diretto da vincere a tutti i costi per continuare a coltivare il sogno Scudetto. Il Napoli torna da Udine con un altro pareggio all'attivo, un risultato che non sembra soddisfare i partenopei.

Lo si evince dalle parole del ds Riccardo Bigon che, intervistato ai microfoni di Sky, ha spiegato: "C'è grande disappunto perchè c'erano due rigori chiari per noi e non ci sono stati dati. Il risultato è stato condizionato da questi due episodi".

Bigon si lamenta soprattutto per quello non dato a Cavani: "Possiamo discutere su quello di Armero, ma dal campo si è sentito il rumore del calcio dato a Cavani. Ricordo che Damato, sempre con l'Udinese, non ci diete un rigore su Maggio. E' un peccato, meritavamo di più sia con la Sampdoria che oggi".

La prossima sfida sarà quella con la Juve: "E' uno scontro importante ma non vitale. Prepareremo la gara in pochi giorni, un'altra cosa che ci rammarica".

Sullo stesso argomento