thumbnail Ciao,

Dall'arrivo di Delio Rossi, i blucerchiati hanno subìto solo 4 goal in 9 partite. "Abbiamo una gran difesa" dice Poli. Eder torna dal Brasile e segna: "Siamo un bel gruppo".

La difesa colabrodo che aveva contribuito a terminare il lavoro di Ciro Ferrara prima del previsto è soltanto un ricordo. Dal suo arrivo a Genova, Delio Rossi ha sbarrato la porta della Sampdoria: solo 4 le reti subite in 9 partite. Che tradotte significano decimo posto in classifica, al pari del Parma, dopo un periodo in cui la zona retrocessione era a un passo.

Se ne parla nel post partita del match vinto (senza subire reti, ovvio) col Chievo. "Il merito è soprattutto del lavoro che fanno le nostre punte - dichiara il capitano Daniele Gastaldello - Per noi difensori non prendere goal è gratificante, ma loro che tornano molto danno una grande mano. Ieri abbiamo fatto un bel passo avanti, ma non è finita: dobbiamo continuare così".

Nella gara della modestia, è di parere... opposto Andrea Poli. "Gli attaccanti sono importanti, sì, ma la nostra retroguardia è davvero da lodare - dice il centrocampista - Anche oggi (ieri, ndr) non abbiamo mai mollato e ci siamo difesi molto bene. Direi che col Chievo sono stati fondamentali gli episodi. E ora prendiamoci la salvezza il prima possibile". 

A proposito di attaccanti: ha segnato pure Ederche nei giorni scorsi era stato colpito da un grave problema familiare. Dedico il goal a mio figlio e a mia moglie - afferma il brasiliano - Oggi abbiamo dimostrato quanto valga questo gruppo". Per l'ex Brescia si tratta del quarto goal in campionato: è il vicecannoniere della Samp dietro a Icardi con otto.

Sullo stesso argomento