thumbnail Ciao,

Mauro Contini non ha usato mezzi termini nel corso del suo interrogatorio davanti ai giudici. Intanto i legali del patron tornano a chiederne la scarcerazione.

Mauro Contini contro Massimo Cellino. Il sindaco di Quartu Sant'Elena, interrogato ieri dal pm Lussu e dal gip Casula, ha attaccato duramente il presidente del Cagliari. Entrambi sono stati arrestati nell'ambito dell'inchiesta sulla realizzazione dello stadio 'Is Arenas'.

"Stiamo attenti, in tutti i comuni dov'è andato a fare gli stadi sono sorte delle grane", le parole di Contini, riportate dalla 'Gazzetta dello Sport'. Il primo cittadino di Quartu, ad ogni modo, ha scaricato gran parte delle responsabilità della vicenda sul dirigente comunale Pierpaolo Gessa, ora agli arresti domiciliari.

"Era un accentratore. Faccio il sindaco, la mia attività è solo politica. Il resto spetta ai tecnici. Stadio? Io non ho mai visto la bozza di concessione, non sapevo cosa fosse la main stand, voleva sempre firmare Gessa, non sapevo che Masala fosse il direttore nel cantiere Pia (Piano integrato d'area: la Procura sospetta siano stati dirottati fondi pubblici all'impianto, ndr). Gessa aveva totalmente in mano l'operazione".

Intanto gli avvocati di Cellino hanno richiesto nuovamente la scarcerazione del loro assistito. Il tribunale del Riesame dovrebbe esprimersi in merito nella giornata di giovedì, mentre oggi verranno nuovamente interrogati Gessa e Masala.

Sullo stesso argomento