thumbnail Ciao,

L'esterno svizzero ha riconosciuto di essere stato fortunato nell'azione dell'1-0 contro il Siena. In perfette condizioni l'impianto, nonostante la nevicata abbattutasi su Torino.

"Ho avuto un po’ di fortuna, è stato un bucio de culo". Con queste colorite parole Stephan Lichtsteiner ha descritto l'azione con cui ha sbloccato il match Juventus-Siena di ieri. La sorte, effettivamente, ha voluto baciare l'esterno ex Lazio, che ha ripescato dal suo bagaglio dei ricordi una tipica (e volgaruccia) espressione romanesca.

Ma, a parte la fortuna, la Juve ha vinto con merito: è questa l'opinione dello svizzero, che ha sottolineato le tante occasioni create dalla squadra. "Abbiamo creato molto, soprattutto nel primo tempo, e siamo passati meritatamente in vantaggio - le sue parole ieri a 'Sky' - Nella ripresa, invece, siamo un po’ calati e abbiamo permesso al Siena di rendersi pericoloso, ma va bene così, abbiamo saputo soffrire prima di chiudere il match nel finale".

Il goal non è certo una novità per Lichtsteiner, che in bianconero ne ha siglati ben 6. Niente male per un terzino, per quanto d'attacco: "Se segno di più è perché abbiamo una mentalità molto offensiva e il nostro modulo mi porta ad essere spesso 'alto', vicino alla porta - ha spiegato a 'Juventus Channel' - Giocando nella difesa a quattro, ero più bloccato ma adesso è diverso. Più di tutto, però, contano i risultati della Juventus".

Il pensiero corre alla supersfida del San Paolo contro il Napoli: "Se dovessimo vincere noi, per loro si farebbe davvero dura, ma non sarà un match decisivo per la lotta scudetto. Mancheranno altre 11 partite, troppe per considerare il discorso già chiuso".

Oltre a 'Licht', tra quelli che hanno superato l'esame a pieni voti va annoverato anche lo 'Stadium', che ha retto perfettamente di fronte alla nevicata che ieri ha investito Torino fin dalle prime ore del mattino. Tutto perfetto e in ordine, sia sugli spalti che sul terreno di gioco, perfettamente riscaldato.

Sullo stesso argomento