thumbnail Ciao,

Il tanto atteso SuperMario dà vita ad un match in chiaroscuro, tra un pizzico di nervosismo e qualche errore di troppo in zona goal.

Se ti chiami Mario Balotelli, hai lasciato l'Inter tra mille polemiche e non hai mai nascosto le tue simpatie per i cugini rossoneri, il primo derby in maglia Milan non può di certo essere una partita come tante altre.

SuperMario inizia decisamente bene, non si fa condizionare troppo da fischi e striscioni più o meno offensivi nei suoi confronti da parte della tifoseria nerazzurra, e fa tremare Handanovic in almeno tre occasioni.

Imprecisione al momento clou e un pizzico di sfortuna impediscono però al quarantacinque rossonero di lasciare la propria griffe sul primo derby con la nuova maglia già nel primo tempo. Nella ripresa la musica cambia, ma decisamente in negativo.

Gli errori commessi nei primi quarantacinque minuti sembrano averlo decisamente innervosito, la sua gara diventa abulica e impalpabile. E di super si nota solo la sua reazione nei confronti dell'ennesima pioggia di insulti piovutigli addosso dalla Curva Nord. Dito alla bocca e zitti tutti. Nuova salve di fischi e via andare. Questo è Balotelli: prendere o lasciare.

Sullo stesso argomento