thumbnail Ciao,

L'amministratore delegato del Parma commenta la sconfitta interna contro il Catania, e spiega: "Episodio iniziale ha condizionato la partita, nel secondo tempo siamo cresciuti".

Pesante ko casalingo per il Parma di Donadoni, reduce da un periodo decisamente negativo. L'amministratore delegato Leonardi prova a spiegare la sconfitta odierna subita contro il Catania e non si nasconde.

"Dobbiamo accettare la sconfitta, dobbiamo accettare le eventuali critiche che fanno parte del gioco. L'episodio iniziale ha condizionato la partita, ci siamo innervositi, però nel secondo tempo ho visto un Parma reattivo, che ha creato palle gol e se si fosse sfruttata l'occasione di Biabiany forse saremmo qui a parlare di un'altra partita"- spiega Leonardi alla stampa.

Quindi il dirgente ducale prosegue: "Accettiamo la sconfitta consapevoli di quello che siamo, cioè una squadra che ha 32 punti, che ha ancora 11 punti di vantaggio sulla zona retrocessione e che deve arrivare alla salvezza. Ci vogliono per forza far tirare fuori proclami quando da una vita dico invece che dobbiamo pensare alla salvezza".

Infine Leonardi ammette: "Il Catania in alcune circostanze ha dimostrato di essere una buona squadra ma e' anche una squadra che e' stata composta con acquisti notevoli".

Sullo stesso argomento