thumbnail Ciao,

A Stramaccioni il pareggio sembra il risultato più giusto: "Abbiamo iniziato peggio e finito meglio del Milan, Handanovic ci ha tenuti in partita"

L'allenatore dell'Inter ha commentato a caldo il pareggio ottenuto nel derby contro il Milan. "Abbiamo fatto molto meglio nel secondo tempo, pareggio è il risultato giusto".

E' soddisfatto del pareggio raccolto nel finale dalla sua Inter Andrea Stramaccioni, che ha così commentato la sfida di 'San Siro' contro il Milan.

"Credo che globalmente sia il risultato più giusto, abbiamo iniziato male e sbandato dopo il loro goal, poi abbiamo finito meglio noi", ha dichiarato l'allenatore - a caldo - ai microfoni di 'Sky'. Indubbi i meriti di Samir Handanovic, decisivo con due autentici miracoli sul punteggio di 1-0. "Grazie alle parate di Handanovic siamo rimasti in partita, ma credo che il pari sia meritato".

L'Inter ha decisamente cambiato volto nell'intervallo: "E' normale che se un allenatore vede la propria squadra in difficoltà a fine primo tempo deve far sì che le cose vadano meglio, ma il merito è dei ragazzi. Abbiamo finito meglio di loro, perché siamo stati bravi a trovare motivazione e decisione nella ripresa".

Sul piano tattico, questa la visione di Stramaccioni: ""Ci ha messo in difficoltà la posizione di Boateng, òa soffrivamo molto. Nagatomo seguiva De Sciglio troppo dentro, abbiamo corretto tutto questo nell'intervallo. invertendo Nagatomo e Zanetti perchè dovevamo avere più coraggio di lasciare El Shaarawy ai difensori centrali".

Ai nerazzurri manca Diego Milito, la cui stagione si è anticipatamente conclusa: "Dopo l'infortunio di Diego Cassano può fare la prima punta, diventa un centravanti ma non per la finalizzazione bensì per gli inserimenti di Palacio. E' la soluzione migliore per noi".

Doveva essere la partita buona per zittire le critiche la stracittadina, perchè a Stramaccioni non va giù la considerazione che si ha della sua Inter... "Le critiche alla squadra sono quelle più ingiuste - ha detto - Nei miei confronti ci possono stare, anche perchè non ho un pedigree di Serie A".

"E' giusto che quando la squadra fa bene anch'io riceva degli elogi e quando invece va male io ci metta la faccia - ha detto ancora Stramaccioni - Ma non ritengo giusta la volubilità con cui viene giudicata la squadra. A Firenze abbiamo giocato male, ma per noi si è parlato di tragedia, per la Lazio che ha perso contro il Siena invece è stato solo un passo falso. Ci sono troppi cambiamenti di giudizio sulla mia squadra".

Il tecnico nerazzurro, poi, torna sui problemi della sua Inter... "E' una stagione in cui abbiamo avuto diversi infortuni - ha detto - e dobbiamo reinventarci continuamente. Però stiamo lavorando bene e oggi abbiamo fatto la nostra partita contro un Milan mondiale. Un'autocritica? Direi la mia totale mancanza di esperienza, l'ho già detto, la gara di Firenze è stata l'esempio: credevo potessimo reggere con gli stessi uomini ma non è stato così".

Sullo stesso argomento