thumbnail Ciao,

Maran sogna con un Catania in formato europeo: "Ci toglieremo altre soddisfazioni. Lodi è da nazionale"

L'allenatore etneo è raggiante dopo il 2-1 di Parma: "Era un campo difficile, ma siamo entrati col piglio giusto. Merito anche di Andujar, autore di una stagione in crescendo".

Il Catania, ormai, non può più nascondersi: il colpo di Parma ha lanciato gli etnei nell'Olimpo delle squadre che lottano per un posto in Europa. Un'intera città sogna ad occhi aperti, e sogna pure l'allenatore Rolando Maran, meno abbottonato del solito dopo l'impresa del Tardini.

"Abbiamo vinto su un campo difficile, entrando col piglio giusto per portare a casa il massimo - esordisce l'ex tecnico del Varese a 'Sky' - Nella prima parte abbiamo speso tanto, pagando nella ripresa. Potevamo chiudere la partita, poi loro hanno accorciato le distanze e lì ho temuto un po'. Ma siamo stati bravi a tenere".

E ora? "Ora dobbiamo cercare di tenere questa continuità e finire bene questo campionato, in modo anche da avere più certezze nella prossima stagione. Siamo curiosi di sapere dove possiamo arrivare, ora ci giocheremo tutte le partite come abbiamo fatto fin qui. Possiamo toglierci altre soddisfazioni".

Un pensiero va anche ai singoli. Come Andujar e Lodi. "Mariano sta disputando una stagione in crescendo. Mi dà continuità e si fa sempre trovare pronto. La sua forza sta nel far apparire normali le parate difficili. Lodi? Mi auguro vada in nazionale. Dopo la squalifica è tornato il giocatore che conosciamo, e su piazzato è sempre decisivo".

Sullo stesso argomento