thumbnail Ciao,

Il presidente del Chievo torna sull'esonero di Di Carlo: "Non mi piace mandare via gli allenatori. Corini ha dato la scossa giusta alla squadra, i risultati gli hanno dato ragione"

A Marassi si gioca Sampdoria-Chievo, ma nel prepartita del match il presidente gialloblù Luca Campedelli si sofferma sull'attesissimo Derby di Milano in programma stasera a San Siro.

"Derby? Sono un tifoso dell'Inter e non lo nego, ma eviterò di guardare la partita perchè quando guardo i nerazzurri porto sempre male", è la candida confessione di Campedelli ai microfoni di 'Sky'.

Si parla poi di Chievo e il patron torna sull'esonero di Di Carlo: "Non mi piace mandare via gli allenatori, però dopo la sconfitta di Palermo era inevitabile. Corini ha dato la scossa giusta alla squadra, i risultati gli hanno dato ragione".

"Non conosco i giocatori, non sono molto capace, quindi non mi permetto di commentare le scelte tecniche. Sartori è la mia fortuna, senza Giovanni il Chievo non avrebbe ragione di esistere", conclude Campedelli.

Sullo stesso argomento