thumbnail Ciao,

Allegri dunque, è passato in pochi mesi dal quasi esonero all'essere blindato anche per la prossima stagione. Ora c'è anche la conferma di Berlusconi.

Solo qualche mese fa, mentre il Milan stava attraversando una delle crisi più nere della sua storia recente, il suo destino sembrava già segnato e già circolavano con insistenza i nomi dei suoi sostituti. Massimiliano Allegri invece, ha sempre tenuto duro ed oggi sembra esser scoppiato nuovamente l'amore con il club rossonero.

Tutto merito della grande rimonta in campionato, del gioco ritrovato e di quella vittoria in Champions League contro il grande Barcellona. Oggi Allegri è di nuovo uno dei tecnici più ambiti sulla piazza, ma a quanto pare non sarà facile sottrarlo al Milan.

Sabato pomeriggio infatti, alla vigilia del derby, a Milanello si è materializzato Silvio Berlusconi in quale, dopo aver caricato la squadra, ha tenuto una conferenza stampa proprio al fianco di Massimiliano Allegri e di Adriano Galliani.

Quando si è trattato di rispondere sul futuro dell'allenatore, il patron rossonero ha spiegato: "Se arrivasse un'offerta per Allegri? Non siamo propriamente una società poverissima, se altre società si faranno avanti per il nostro allenatore potremmo rispondere con condizioni che potrebbero fare più ricco il signor Allegri".

Allegri dunque, è passato in pochi mesi dal quasi esonero all'essere blindato anche per la prossima stagione, i risultati e la sua forza nel tener duro, hanno spazzato via voci, incomprensioni e malumori.

Sullo stesso argomento