thumbnail Ciao,

Il tecnico rossoblù ammette che la prova dei suoi al Barbera non è stata di certo scintillante. Peccato per quel rigore non concesso, "anche se non era così evidente...".

Non un grandissimo Genoa, quello che esce stasera dal 'Barbera' con un punticino in tasca. Punticino che, se non altro, serve a rafforzare l'imbattibilità di Davide Ballardini, che mantiene un margine di 5 punti di vantaggio rispetto alla zona retrocessione.

"Avremmo sicuramente potuto fare qualcosa in più - ammette il tecnico del Grifone a 'Sky' - anche se giocare con la pioggia non è stato facile. Non siamo stati bravi ad uscire fuori dalla nostra area e a creare azioni da rete. Ci siamo un po' accontentati, pur avendo le qualità per poter fare qualcosa di meglio".

In campo, però, ci sono anche gli avversari, per giunta alla disperata ricerca di punti-salvezza: "E' giusto anche dare merito alla partita del Palermo, loro hanno dato il massimo - rimarca Ballardini - Non avendo veri e propri attaccanti ci hanno creato qualche problema, non dandoci alcun riferimento. Da questo punto di vista è un punto che ci soddisfa".

Non altrettanto si può dire per la decisione dell'arbitro Orsato, che non ha concesso il rigore per quel fallo di Garcia su Rossi a fine primo tempo: "Il rigore c'era, anche se forse non era così evidente il tocco del difensore. La parata di Frey su Boselli? E' stata la loro unica occasione, Sebastian è stato bravo a parare d'istinto".

Sullo stesso argomento