thumbnail Ciao,

Il bomber di Tivoli, passato dalle giovanili della Lazio, avrebbe voluto "giocare la partita più bella per me. Voglio ottenere la salvezza con il Pescara".

L'attaccante del Pescara Ferdinando Sforzini, intervistato dai microfoni di 'lalaziosiamonoi.it', non nasconde l'amarezza per l'infortunio che lo costringe a saltare il posticipo di A, lunedì prossimo, contro la 'sua' Lazio: "E' un peccato non giocare lunedì. Mi spiace perché, avendo la possiblità di sfidare i biancocelesti, questa gara non avrei mai voluto perdermela, la più bella per me".

"Questo infortunio - ha dichiarato il bomber di Tivoli - non ci voleva, soprattutto dopo il buon esordio contro il Bologna. L'obiettivo è di recuperare il prima possibile, per poter poi essere in campo già contro l'Udinese, un'altra mia ex squadra. Vorrà dire che sarò protagonista all'Olimpico, ma contro la Roma".

Sforzini ha poi parlato degli obiettivi stagionali: "Ho due obiettivi: prima di tutto ottenere la salvezza con il Pescara, e poi ripagare la fiducia di Mister Bergodi e del presidente, Sebastiani, che mi hanno concesso la possibilità di misurarmi per la seconda volta nella mia carriera nel calcio dei grandi, la Serie A".

Sullo stesso argomento