thumbnail Ciao,

Il trequartista sudamericano, dopo la buona prestazione offerta in Europa League, ha fatto le sue considerazioni sul futuro, confermando la volontà di rimanere in nerazzurro.

Con una rosa falcidiata dagli infortuni, Stramaccioni potrebbe aver bisogno anche di lui in questa seconda parte di stagione. Ricky Alvarez ha mostrato buoni numeri nel match di Europa League contro il Cluj e adesso vuole continuare ad impegnarsi al massimo, per proseguire la sua avventura con la maglia dell'Inter.

Intervistato ai microfoni di 'Inter Channel', il giovane sudamericano ha fatto sapere di trovarsi bene in Italia: "Non penso al mio futuro ora, ma a fare bene. Poi si vedrà, in questa Inter vorrei rimanere, mi trovo bene e mi fanno sentire bene. So di non aver ancora dimostrato quello che valgo, anche perché ho avuto un paio di infortuni che mi hanno fatto rimanere un pò indietro. Ma voglio che questa situazione cambi, io voglio fare bene qui".

L'allenatore non lo ha chiamato in causa spesso fin qui, Alvarez ammette tutte le difficoltà avute nel mostrare il suo talento: "Quando entro a gara in corso non è facile prendere ritmo e fiducia, partendo titolare è più facile: a volte quando entri per poco vuoi fare tutto e non riesci. La continuità è importante, perché prendi fiducia e avere fiducia ti aiuta a fare le cose bene. Quando hai un infortunio tornare a giocare al livello di prima non è facile, ma ora sto bene, mi sento bene, con un po' di continuità starò ancora meglio".

Infine un commento sul mercato di gennaio, durante il quale Alvarez non ha mai pensato di voler andar via: "Io volevo rimanere qui ma nel calcio non sai mai quello che succede. Facevo gli allenamenti al massimo per fare bene e rimanere. Adesso voglio fare davvero di tutto per dare il massimo. Vedremo a giugno quello che sarà meglio per me".


Sullo stesso argomento