thumbnail Ciao,

Il presidente del Napoli non vuole fare processi alla squadra per la sorprendente eliminazione dal torno continentale: "Non sono arrabbiato, abbiamo affrontato squadra forte".

Tra i tanti presidenti presenti a Milano per il doppio appuntamento della commemorazione dell'ex Direttore della 'Gazzetta' Candido Cannavò e del successivo Consiglio di Lega, c'è anche Aurelio De Laurentiis, che da consumato uomo di spettacolo lancia in cartellone il big match tra Napoli e Juventus in programma venerdì prossimo al San Paolo.

"E' una partita storica, ricordo la prima volta che battemmo la Juve in un torneo estivo e Moggi ci rimase male. È sempre bellissimo incontrarsi, tra le due tifoserie c'è vera competitività. Potrebbe essere un passaggio di consegne? No, quello lo si fa a fine aprile...".

Il numero uno del club azzurro non vuole assolutamente fare processi alla sua squadra per la non prevista - e pesante, nei termini - eliminazione dall'Europa League, incassata ad opera del Viktoria Plzen: "Non sono arrabbiato per l'eliminazione, quella che abbiamo affrontato era una squadra forte e ben organizzata".

Sullo stesso argomento