thumbnail Ciao,

Il presidente è carico a pallettoni dopo il successo sui blaugrana, ed ora vuole prendersi tutto, dal governo dell'Italia in giù... "La Champions e non firmo per terzo posto".

Milan-Barcellona è stato a parere unanime il trionfo dello stratega Allegri, che dopo il clamoroso 2-0 sugli stellari blaugrana è stato incensato in tutte le salse, dai giocatori a Galliani, a opinionisti ed editorialisti.

Futuro roseo dunque per il tecnico rossonero e conferma assicurata, alla luce anche della straordinaria rimonta in campionato? Neanche per idea, il destino del buon 'Acciuga' sembra essere quello di essere condannato a restare sui carboni ardenti ancora per un po'...

Ci pensa infatti il logorroico Silvio Berlusconi della versione pre-elettorale degli ultimi giorni a passare prima all'incasso ("abbiamo battuto senza neanche troppa fatica la squadra più forte del mondo, dove sono ora quelli che a inizio stagione ironizzavano sull'allenatore dell'Edilnord..."), e poi ad alzare immediatamente l'asticella degli obiettivi per il suo tecnico.

"Scudetto? Tra Juventus e Napoli scelgo il Milan, oggi siamo terzi in classifica e possiamo arrivare ancora più avanti. Dopo le prime giornate di campionato la nostra squadra era data per spacciata, addirittura c'era chi diceva che avrebbe faticato a salvarsi. Non baratterei la vittoria elettorale del centrodestra con quella del Milan in Champions League perchè voglio ottenere entrambe e non mi accontento del terzo posto in Italia".

Ad Allegri, se vuole guadagnarsi la riconferma, l'arduo compito di provare ad annullare 11 punti di distacco dalla capolista...

Sullo stesso argomento