thumbnail Ciao,

Tra ieri e oggi, con i comunicati di Comune, Lega e società, è stata ufficializzata la formula della partita di domenica: Cagliari-Torino a porte chiuse, "un piccolo successo".

Un piccolo successo. Così il Cagliari descrive la gara che verrà giocata a Is Arenas, domenica prossima, contro il Torino. Porte chiuse, silenzio e tifosi a casa. Forse per l'ultima volta, o almento così sperano i fans rossoblù, per l'ennesima volta beffati.

"Cagliari-Torino a porte chiuse è da considerarsi un piccolo successo. Per giocare la gara in campo neutro sarebbe stato necessario trasferire non solo la squadra, come si fa per una normale trasferta, ma anche addetto all’arbitro, steward, personale di biglietteria, della sicurezza e persino i tabelloni pubblicitari, perché son diversi da stadio a stadio".

E' attraverso il proprio sito ufficiale che la compagine sarda esprime il proprio stato d'animo: "Se non si fa tutto questo ci si espone a cause di risarcimento da parte degli inserzionisti. Giocare a porte chiuse, quindi, non è bello per lo spettacolo né per i tifosi, ma rispetto alla situazione di questi giorni è un piccolo successo".

Ora nuova corsa: "Per quanto riguarda le prossime partite in casa, la società spera di ottenere l’agibilità definitiva, per la quale stiamo lavorando a ritmo serrato, in collaborazione con tutti gli enti e le autorità interessate. Faremo di tutto per evitare nuovi disagi a voi tifosi, che poi siete i più colpiti da questa situazione".

Sullo stesso argomento