thumbnail Ciao,

Il numero uno domenica pomeriggio raggiungerà Combi a quota trecentosessantadue presenze in maglia Juve. Alle sue spalle si scaldano i giovani portierini bianconeri.

Riscrivere la storia è arduo, meno se ti chiami Gigi Buffon e la storia, quella del calcio, la fai sul campo, partita dopo partita. Domenica pomeriggio, allo 'Stadium', il numero uno bianconero agguanterà un nuovo record, raggiungendo il mito Gianpiero Combi a quota trecentosessantadue presenze in maglia Juventus.

Il portiere degli anni 30', torinese di nascita, raggiunse con i bianconeri risultati ineguagliabili, riuscendo nell'impresa  di conquistare cinque scudetti nell’arco di tredici stagioni, il tutto a cavallo delle due guerre mondiali.

Buffon come Combi? Quasi...Il mai dimenticato numero uno della Juventus conquistò infatti pure il Mondiale romano del 1934 con la Nazionale. Proprio come Gigi, che tra tra i tanti trofei sollevati in undici stagioni bianconere, ha trascinato anche gli azzurri alla vittoria in Germania nel 2006, sfiorando anche l'alloro europeo nella sfortunata esperienza dell'estate scorsa.

I portieri peraltro sono sempre stati decisamente coccolati in casa Juventus, basta scorrere l'elenco dei recordmen di presenze per accorgersi come, alle spalle del duo Buffon-Combi, compaiano personaggi del calibro di Dino Zoff (351 presenze), Stefano Tacconi (330) e Giovanni Viola (283).  A chiudere il cerchio ecco Angelo Peruzzi, con 268 presenze.

"Ma il numero 1 in assoluto è Buffon - commenta Zoff a 'Tutto Sport' - Di Combi mi raccontarono che ai suoi tempi fu un grandissimo portiere. Direi che, grosso modo, la classifica delle presenze rispecchia i valori. In questo momento Buffon è al top, ora l’importante è che mantenga questo rendimento. Zoff? Beh, lui si colloca tra i primissimi...".

E quando Superman Buffon deciderà di appendere i guanti al chiodo la Juventus non dovrà affannarsi troppo per trovare un degno sostituto. A luglio infatti tornerà Nicola Leali, appena vent'anni e una folle voglia di ripetere in bianconero le gesta che sta attualmente compiendo in quel di Lanciano.

Dalle parti di corso Galileo Ferraris piace molto anche Mattia Perin, sul quale forte è il pressing di Napoli e Milan, che tentano il Genoa, proprietario del cartellino. La Juve controlla pure Carlo Pinsoglio, attualmente in comproprietà col Vicenza, Timothy Nocchi, in prestito alla Juve Stabia e il talentuoso Joyce Francesco Anacoura, a metà col Parma. Infine occhio al giovanissimo italo-indonesiano Emil Audero. Oggi para negli Allievi, ma il futuro potrebbe essere suo.

Sullo stesso argomento