thumbnail Ciao,

Il bresciano della Juve, che ha ricevuto il premio 'Bulgarelli number 8' precedendo Xabi Alonso e Touré, perdona Totti: "Sono falli che possono succedere".

Non ha vinto il Pallone d'Oro nonostante un campionato e un Europeo strepitosi. Ma Andrea Pirlo rimane uno dei migliori centrocampisti del mondo, e i riconoscimenti nei suoi confronti non mancano. Come il premio 'Bulgarelli number 8', assegnato alla miglior mezzala del 2012.

Il centrocampista della Juventus è stato premiato oggi a Bologna dall'Aic e dall'associazione che porta il nome dell'ex rossoblu, scomparso nel 2009 a 69 anni. Ha preceduto altri due big, lo spagnolo Xabi Alonso e l'ivoriano Yaya Touré. Nella giuria, nomi illustri come Fabio Capello, Gianni Rivera e Sandro Mazzola.

In occasione della premiazione, Pirlo ha parlato della sconfitta di Roma contro i giallorossi. "Perdere non fa mai piacere, ma pensiamo già alla partita di domenica contro il Siena. Dobbiamo cambiare registro, perché all'Olimpico non abbiamo giocato bene".

Pirlo non crede che il ritrovo fissato per le 8 del mattino per domani sia una punizione. "Domani abbiamo dei test, degli esami del sangue. - ha spiegato - Come tutte le volte che capitano queste cose, l'orario e' sempre lo stesso".

Poi sui rimproveri dell'allenatore ai suoi giocatori dopo il ko di Roma. "Conte dice che non siamo una grande squadra? Lavoriamo insieme solo da un anno e ci vuole del tempo, ma siamo sulla buona strada. Il campionato italiano è da sempre molto difficile - ha sottolineato - non esistono partite scontate, e dunque bisogna mantenere alta la concentrazione in tutte le partite. Ma non è semplice riuscirci.  Servono vittorie e sconfitte, ma siamo sulla buona stradaMa vogliamo ripeterci dopo lo scudetto dello scorso anno. La Champions? È un sogno, vedremo dove potremo arrivare".

Pirlo ha parlato anche del brutto (anche se non cattivo) fallo di Francesco Totti, che sabato sera gli ha provocato un taglio al ginocchio con una tacchettata. "Sono cose che possono succedere, si è scusato immediatamente. Ho ancora il ginocchio un po' gonfio, ma è normale".

Sullo stesso argomento