thumbnail Ciao,

La Panchina d'Oro torna alla Juventus: premiato Conte per il 2011/12! "Grazie a chi mi ha votato e a chi no". Zeman è d'Argento...

Il premio è stato assegnato al tecnico bianconero dopo la straordinaria stagione dello scorso anno. Grandiosa anche l'annata del boemo in quel di Pescara.

Nessuna sorpresa, alla consegna dei premi relativi ai migliori allenatori del 2011/2012. La Panchina d'Oro della scorsa stagione, infatti, è andata ad Antonio Conte: Juventus riportata alla vittoria dello Scudetto, nessuna sconfitta. In più il secondo posto in Coppa Italia.

"Sono emozionato, penso che questo sia un premio ambito per chi fa la nostra professione. Ringrazio tutte quante le persone che mi hanno votato ed anche chi non lo ha fatto. E' un premio bello perchè viene dai miei colleghi. E' una spinta per cercare di migliorare e studiare ancora di più. Il calcio è sempre in evoluzione, con lo studio possiamo cercare di fare qualcosa di importante".

"Ringrazio anche i miei calciatori, se ricevo il premio è anche grazie alla loro disponibilità. Non siamo nessuno senza di loro, qualunque nostra idea non è niente se non abbiamo il loro apporto. Il mio sentito rigraziamento va a coloro che mi hanno permesso di vincere lo scudetto e di arrivare in finale di Coppa Italia. Chiaramente grazie anche alla mia società che mi ha dato la possibilità di poter tornare a vestire la maglia della Juventus".

La Panchina d'Argento, quella relativa alla Serie B, è invece andata a Znedek Zeman. Il boemo, esonerato dalla panchina della Roma nelle ultime settimane, aveva portato il Pescara alla promozione nella massima serie grazie a un calcio spettacolare.

Per quanto riguarda l'allenatore di Madama, il riconoscimento torna bianconero dopo tempo immemore: l'ultiam volta, infatti, capitò a Marcello Lippi nel 1995/1996. Per Conte si tratta del secondo riconoscimento dopo la Panchina d’argento del 2008/2009.

I colleghi allenatori non hanno avuto dubbi: Conte il migliore della A, Zeman il migliore della B. A Coverciano la consegna dell'ambito premio.

Il tecnico della Vecchia Signora succede a Francesco Guidolin e Josè Mourinho, mentre l'ex Roma porta a casa il riconoscimento dopo Attilio Tesser e Pierpaolo Bisoli.

Sullo stesso argomento