thumbnail Ciao,

La disfatta dei nerazzurri a Firenze dà il segno del momento nerissimo in trasferta degli uomini di Stramaccioni. E se la difesa fa acqua, c'è anche un problema attacco: mercato?

L'Inter torna dalla disastrosa trasferta in casa della Fiorentina con dei numeri da brivido sul groppone. Erano 10 mesi che i nerazzurri non incassavano 4 reti (Inter-Genoa 5-4, esordio di Stramaccioni sulla panchina), ma soprattutto la squadra di un sempre più basito Moratti continua a fare parecchia fatica (eufemismo) lontano da San Siro.

L'Inter non vince fuori casa dall'8 novembre scorso, quando si impose per 3-1 sul Partizan Belgrado in Europa League. Da quel momento i nerazzurri hanno infilato in trasferta una 'striscia horror' di 8 sconfitte e un solo pareggio, con 21 goal subiti e appena 6 quelli realizzati.

Chiaro che i problemi sono strutturali e non possono certo essere ricondotti ad un unico aspetto, ma certamente l'infortunio di Milito non è stato di aiuto in tal senso ed ha ulteriormente diminuito le soluzioni a disposizione per far male agli avversari, a maggior ragione lontano dall'amico Meazza, quando serve personalità oltre che qualità.

Allo scopo Branca e Ausilio - nonostante le smentite di rito - stanno svagliando quel poco che offre il mercato degli svincolati o dei freschi ritirati, ed un nome soltanto, secondo quanto svela la 'Gazzetta dello Sport', è risultato degno delle attenzioni di un club come l'Inter.

Si tratta di Ruud Van Nistelrooy, sottolineato in rosso tra i vari Carew e Mpenza. A quanto pare il bomberissimo olandese non ha mai smesso di allenarsi anche dopo il ritiro nello scorso giugno, quando ha chiuso la carriera al Malaga, ma le stesse voci a lui vicine dicono che non ha la minima intenzione di tornare sui suoi passi...

Sullo stesso argomento