thumbnail Ciao,

I quarti di finale di Champions in programma a cavallo tra le trasferte contro Inter e Lazio, aprile potrebbe essere il mese decisivo. E Conte scopre le 'colpe' di Sanremo.

Juventus ko a Roma per colpa di...Sanremo! Sarebbe infatti la finale del Festival canoro la causa principale che avrebbe pesato nella decisione di anticipare il match contro i giallorossi al sabato sera.

Conte ha così trovato il vero colpevole della sconfitta maturata all'Olimpico. Se infatti per i bianconeri sarebbe stato impossibile giocare la domenica o il lunedì sera, essendo questi spazi destinati alle squadre impegnate in Europa League, si spiegherebbe con mere esigenze televisive la mancata disputa del match la domenica pomeriggio.

Secondo quanto riportato oggi da 'Tuttosport', serviva un match come quello dei bianconeri per non far crollare oltremodo l'auditel contro la finale del Festival, che ha tenuti incollati davanti alla tv ben tredici milioni di italiani. A conferma di ciò anche il fatto che in realtà nessuna richiesta di posticipare la gara alla domenica sia mai giunta dalla società Juventus, ben consapevole di cosa si celasse dietro la decisione della Lega Calcio.

In vista del futuro però a preoccupare i bianconeri non saranno di certo le strategie televisive, bensì i tanti impegni che potrebbero attendere la squadra, ormai davvero ad un passo dai quarti di finale di Champions League. Le grandi d'Europa si giocheranno infatti l'acceso alle semifinali il 2-3 aprile (andata) e il 9-10 aprile (ritorno).

A cavallo del primo appuntamento la Juve se la vedrà con l'Inter a Milano e il Pescara in casa. Evidente dunque come, specie l'impegno contro i nerazzurri, potrebbe pesare sulle gambe e soprattutto nella testa dei giocatori.

Ma ad allarmare ancora di più i bianconeri è il match in programma nel turno successivo al ritorno di Champions,  domenica 14 aprile Madama sarà infatti attesa dall'insidiosa trasferta contro la Lazio. Ancora una romana dunque, e ancora all'Olimpico, teatro dell'ultima disfatta della Vecchia Signora.

Nello stesso periodo, il Napoli se la vedrà con il Torino fuori casa, il Genoa a Napoli e il Milan a 'San Siro'. Le prime due settimane di aprile potrebbero dunque rivelarsi davvero decisive per la corsa Scudetto, ma a rischiare potrebbe essere soprattutto la Juventus, prosciugata nel fisico e nell'anima dagli impegni troppo ravvicinati.

Sullo stesso argomento