thumbnail Ciao,

Il centrocampista è stato rapinato ieri del suo orologio Rolex mentre era a bordo dell'auto, diretto verso l'aeroporto di Capodichino. Tifosi prontissimi a manifestargli sostegno.

E' stata davvero una domenica amara per Marek Hamsik. Il palo gli ha negato la gioia del goal nel match giocato ieri dal suo Napoli contro la Sampdoria, finito a reti bianche tra la delusione del 'San Paolo'. Ma le amarezze per lo slovacco non finivano qui: circa un'ora dopo la partita, tre malviventi in moto si sono avvicinati alla sua auto e, puntandogli contro una pistola, si sono fatti consegnare il suo orologio Rolex, dileguandosi poi nel traffico.

Non è il primo episodio di questo tipo occorso allo sfortunato Hamsik, che in quel momento si stava dirigendo verso l'aeroporto di Capodichino per recuperare moglie e figli. Un'altra rapina ai suoi danni si era verificata nel 2008, sempre a Fuorigrotta, mentre un anno e mezzo fa alla moglie, per giunta incinta del secondo figlio, era stata sottratta l'auto nella zona di Varcaturo.

"Mi dispiace molto per quanto è successo. È la terza volta ormai da quando sono qui - ha ricordato lo slovacco sul proprio sito ufficiale - Mi dispiace, ma non ne faccio un dramma: sono cose che succedono. Purtroppo anche questo è uno dei disagi che appartengono a Napoli".

Parole a cui ha fatto eco la sorella Miska, moglie dell'ex compagno di squadra Gargano, via Twitter: "E’ già la terza volta, che schifo". Altre rapine, in tempi recenti, sono state perpetrate ai danni di Behrami e della moglie di Cavani, in passato era capitato alla fidanzata di Lavezzi, da questa stagione al Psg.

Immediata è scattata la solidarietà nei confronti di Hamsik, riconosciuto ieri da alcuni automobilisti-tifosi nel traffico napoletano. "Napoli non è questa, Marek", gli hanno detto. Ma il buon Marekiaro potrebbe essere spinto dagli eventi a riflettere sul suo futuro. La sicurezza, prima di tutto: come dargli torto?

Sul tema campionato, invece, lo slovacco, pur dispiaciuto per il pari di ieri, rimane fiducioso: "Abbiamo ridotto la distanza dalla Juve, la fine del campionato è ancora lontana e tutto è possibile". Carburante per la rincorsa tricolore.

Sullo stesso argomento