thumbnail Ciao,

Una doppietta dell'attaccante rossoblù porta la formazione di Pulga e Lopez a +7 sulla terzultima, lo stesso Pescara battuto all'Adriatico. La vicenda Cellino, per ora, non pesa.

Come estraniarsi e fare risultato, capitolo 43453. L'ennesimo. Il Cagliari di Pulga-Lopez espugna l'Adriatico di Pescara con un 2-0 firmato Marco Sau, vendicando sportivamente il 2-1 dell'andata. Un risultato che vale triplo, per la vittoria conquistata, per la classifica avulsa e per il +7 sulla terzultima, proprio la formazione di Bergodi.

COSA VA -
Gli uomini cambiano, i risultati continuano ad arrivare. La formazione rossoblù non è certo nuova ad assenze pesanti, sopratutto dovute alle squalifiche. In Abruzzo mancavano Dessena, Conti ed Astori, tre titolari: in campo Cossu, Ariaudo e Casarini, autori di ottime prove.

Porta inviolata in trasferta, la difesa regge alla perfezione rischiando solo nell'occasione del palo di Weiss. Cosa più importante, ovviamente, i tre punti nell'ennesima settimana difficile, che ha visto le note vicende giudiziare abbattersi sui sardi.

COSA NON VA - Se sul campo si vince, fuori si perde. Almeno per ora. L'arresto di Massimo Cellino è fatto duro da digerire, sopratutto ennesimo problema della stagione extra-terreno. In settimana si andrà avanti, Is Arenas continuerà ad essere al centro dell'attenzione generale.

Per la prossima gara casalinga, dunque, sarà ancora più difficile: si giocherà in Sardegna ancora una volta o si volerà fuori dall'Isola per la seconda volta?

TOP E FLOP - Si chiamasse Marcus Sauinho varrebbe almeno 25 milioni di euro. Dieci goal in stagione per lui in ventuno presenze: media goal straordinaria considerando che Sau è alla prima annata in Serie A. Ha un cognome sardo e per ora non guadagna le prime pagine dei milionari. Ma la sua doppietta è oro.

Nessun flop a Pescara tra i rossoblù, Casarini dimostra di saper sostituire alla perfezione i titolari, Cabrera ha esordito con disinvoltura. Quasi inutile citare Nainggolan, sempre tra i migliori, e Ibarbo, in continua crescita.

CONSIGLI PER IL MISTER - Sau e Ibarbo si trovano alla perfezione, con il primo a realizzare e il secondo a mettere scompiglio nell'area avversaria. Come trequartista, invece, c'è l'imabrazzo della scelta: Cossu è tornato titolare e finalmente si è rivisto quello dei vecchi tempi.

Nainggolan e Cabrera possono giocare dietro le punte senza problemi, mentre Thiago Ribeiro pare poco adatto al ruolo. Unico dubbio, Pinilla: il cileno ha perso il posto da titolare, ma ora come ora non può pretendere di giocare con continuità. Dovrà lavorare sodo per essere alternativa al duo d'attacco.

FUTURO - La mente della società e dei tifosi rossoblù volge in due direzioni: una segue le vicende di Viale Buoncammino e del carcere in cui patron Cellino è stato condotto per la questione Is Arenas. Nubi sempre più nere all'orizzonte? Chi vivrà vedrà.

Dall'altra parte si pensa ad una nuova sfida salvezza contro il Torino, in programma domenica. L'ex mai dimenticato Giampiero Ventura è avanti di tre lunghezze in classifica, reduce da una vittoria ai danni dell'Atalanta. Continuando ad estraniarsi dalle vicende giudiziare il Cagliari può battere chiunque.

Sullo stesso argomento