thumbnail Ciao,

Il tecnico orobico rende merito al Torino: "Paradossale che abbiano segnato il primo goal in contropiede. Meglio nella ripresa, peccato per il punto perso. Ma restiamo sereni".

Che il goal vittoria sia arrivato nel finale, poco importa: il Torino ha fatto meglio dell'Atalanta per quasi tutto il match dell'Olimpico, giungendo meritatamente al successo. E il primo a riconoscerlo è Stefano Colantuono, un ex, onesto nel dopo partita nell'ammettere il pomeriggio storto.

"Nel primo tempo abbiamo giocato molto male - dichiara alla stampa - Abbiamo sbagliato l'approccio, avendo un atteggiamento troppo remissivo. I ragazzi non mi sono piaciuti. Quasi paradossale che il primo goal di Cerci sia arrivato in contropiede al termine della prima frazione".

Nella ripresa, però, qualche segnale di risveglio si è visto. "Abbiamo giocato meglio, riuscendo a riprendere il match. Mi sembrava che stessimo meglio del Toro, sia fisicamente che mentalmente. Però nel finale abbiamo subìto il raddoppio con la difesa schierata. Mi spiace, buttiamo alle ortiche un punto prezioso".

Colantuono, comunque, non si preoccupa per una classifica non più così tranquilla. "Abbiamo ancora 6 lunghezze di vantaggio sulla terzultima. E senza la penalizzazione i punti da noi totalizzati sarebbero 29. Quindi non sono pessimista: dobbiamo restare tranquilli e continuare a lavorare".

Sullo stesso argomento