thumbnail Ciao,

Torino vincente con un super Cerci, secondo Ventura..."E' da Nazionale, ma può fare ancora meglio"

Il tecnico granata parla del suo pupillo: "Il vero Cerci non lo ha ancora visto nessuno, può diventare devastante, essere protagonista assoluto al Toro come in Nazionale".

Il Torino torna alla vittoria trascinato da un Alessio Cerci in forma smagliante. Ventura nel post-partita con l'Atalanta ha esaltato il carattere dei suoi, concentrandosi proprio sul suo pupillo, che conosce benissimo da quando l'ha lanciato ai tempi del Pisa.

"Cerci è un giocatore che ha qualità importanti e che negli ultimi mesi ha capito quale strada seguire per tornare il giocatore che conoscevo - ha detto ai microfoni di 'Sky Sport' - . Ha ancora margini di miglioramento sia mentalmente sia fisicamente perché può diventare un giocatore devastante".

Oggi in tribuna c'era Prandelli, avrà preso nota..."Gli ho chiesto di usare di più la testa e restare sempre concentrato. Credo comunque che ancora il vero Cerci non l'abbia mai visto nessuno: se continuerà così potrò diventare un giocatore importante per noi e per la Nazionale".

Ventura si è detto infine molto contento dell'atmosfera che si respira attorno alla squadra: "È gratificante vedere che l'atmosfera attorno al Torino si sia rasserenata in questi ultimi 18 mesi e che i tifosi abbiano ritrovato l'orgoglio granata che si era un po' perduto. Oggi abbiamo fatto una partita di grande personalità contro una squadra ostica come l'Atalanta e credo che i tifosi siano contenti di ciò e siano orgogliosi di poter vedere una squadra che non solo vince, ma diverte. Spero che presto si potrà giocare in questa maniera con continuità".

Sullo stesso argomento