thumbnail Ciao,

Nainggolan ha postato su Twitter una foto dagli spogliatoi dell'Adriatico in cui tutta la squadra manda un messaggio al proprio patron, in carcere per l'inchiesta sull'Is Arenas.

Una vittoria importante, quella conseguita quest'oggi dal Cagliari contro il Pescara. Non solo perché porta la squadra sarda a sette lunghezze dal terzultimo posto, ma anche per dedicarla al presidente Massimo Cellino, ancora in carcere a Buoncammino dopo esser stato arrestato giovedì scorso con l'imputazione di 'tentato peculato e falso ideologico', in seguito agli sviluppi dell'inchiesta della magistratura sulla costruzione dello stadio di Is Arenas a Quartu Sant'Elena.

Il centrocampista Radja Nainggolan ha così postato sul suo account di Twitter una foto in cui lui e tutti i suoi compagni, festanti, dedicano negli spogliatoi dell'Adriatico il successo al proprio patron. E gli stessi Cossu e Sau, nelle dichiarazioni post partita, lo confermano.

"E' stata una settimana pesante. Abbiamo lottato per dedicare questa vittoria al presidente. - ha affermato il trequartista ai microfoni di 'Rai Sport' - Siamo orgogliosi di lui, ci ha regalato uno stadio degno di questo nome".

"Questa vittoria ci avvicina alla salvezza ma è piena anche di altri significati.
- ha proseguito il numero 7 rossoblù - Non so se la questione stadio sia conclusa. Secondo me è un'ingiustizia. Ma noi siamo professionisti e andiamo in campo per fare il massimo per il Cagliari".

Dello stesso tenore le parole di Marco Sau, l'uomo partita con una doppietta nel match contro il Pescara. "E' stata la doppietta più importante per me. - ha affermato ai microfoni di 'Sky Sport' - Non era facile sbloccare questa partita, il Pescara si difendeva bene. E' una vittoria importantissima che ci allontana dalla zona calda".

"Con tutto quello che è successo siamo stati bravi a isolarci. - ha aggiunto - La dedica va al presidente che in questa settimana non ha vissuto un buon momento".

Sullo stesso argomento