thumbnail Ciao,

La Vecchia Signora scivola a Roma, Matri guarda già oltre: “Si poteva fare meglio, inutile piangersi addosso”

Antonio Conte si è lamentato per le tante partite ravvicinate: "Prima del match eravamo convinti di poter fare una buona prestazione".

Quarta sconfitta in campionato per una Juventus che adesso rischia di ritrovarsi nuovamente il Napoli a distanza non di sicurezza. I bianconeri, protagonisti di una prova grigia all'Olimpico, sono caduti sotto i colpi di Totti e compagni.

Alessandro Matri, intervistato ai microfoni di Sky, non ha nascosto il suo rammarico per la prestazione fornita dalla squadra: "Ha ragione il mister quando dice che non abbiamo giocato da squadra, anche quando abbiamo giocato ogni tre giorni in passato avevamo fatto qualcosa di meglio".  

Antonio Conte si è lamentato per le tante partite ravvicinate: "Prima del match eravamo convinti di poter fare una buona prestazione, anche perchè nello spogliatoio ci sentivamo tutti in grado di giocare. Se qualcuno eventualmente non stava bene servirà da insegnamento per la prossima volta. Non stiamo però molto a piangerci addosso, pensiamo al futuro. E' vero che il mister ha chiesto chi stava meglio, ma comunque stavamo bene, anche se è chiaro che in partita non è stato così".

Adesso la lotta Scudetto può farsi bellissima: "Napoli? Pensiamo a noi, credo comunque che l'impegno in Europa sia principalmente uno stimolo".

Sullo stesso argomento