thumbnail Ciao,

L'allenatore del Grifone ha presentato la sfida contro il club di Guidolin: "Sono una società seria, la doppia qualificazione ai preliminari di Champions è biglietto da visita".

Ha cambiato il Genoa. Senza dubbio. Dopo il breve regno De Canio e quello più lungo di Del Neri, i rossoblù sono finiti nelle mani di Davide Ballardini, che aveva già plasmato la formazione rossoblù in passato. Lasciando ottimi ricordi.

Domani il Grifone affronterà l'Udinese al Ferraris: gara in cui fare risultato per forza di cose, vista la bagarre salvezza che coinvolge sempre più squadre, alcune, come gli stessi genovesi, in formissima.

"Granqvist dopo essere stato colpito per 4-5 giorni dall'influenza, sarà convocato. Ha sostenuto solo due allenamenti, ma quelli più intensi. Kucka sta bene. Cassani è fuori a causa del mal di schiena. Borriello sta anche lui bene" afferma l'ex Cagliari in conferenza stampa a proposito dei singoli.

Sarà una sfida complicata: "Una partita difficile, molto difficile. Loro sono una società seria, con una politica straordinariamente efficace, trovano sempre giocatori di grande qualità. Hanno giocato i preliminari di Champions per due anni, è il loro biglietto da visita".

Guidolin ha elogiato il lavoro di casa Genoa: "Meritiamo posto più alto? La classifica però parla chiaro, siamo noi a dover dimostrare che meritiamo un'altra posizione rispetto a quella attuale. Domani daremo il massimo per noi stessi e i tifosi".

Sullo stesso argomento