thumbnail Ciao,

Il tecnico granata ha parlato della prossima sfida, in Piemonte arriva l'Atalanta battuta 5-1 all'andata: "Non pensiamo a quella gara anomala, guardiamo a domani".

Dopo la sconfitta subita nell'ultimo impegno, il Torino di Giampiero Ventura vuole rialzarsi senza indugi. Proverà a faro ospitando in casa propria quell'Atalanta devastata all'andata con un netto risultato di 5-1. "E' inutile parlare della partita di andata, che è stata anomala: dobbiamo guardare a domani".

"Ci troviamo di fronte ad una squadra forte e ben organizzata, che si è rinforzata ulteriormente nel mercato di gennaio. Bianchi? Ha lavorato bene, come tutti gli altri. Dobbiamo arrivare alla partita con determinazione e concentrazione, senza approcciare con sufficienza" dice il mister granata in conferenza stampa.

L'allenatore ex Cagliari è chiaro e fiducioso: "E' importante considerare non i goal fatti, ma il gioco costruito. La classifica attuale ci permette di vedere la luce in fondo al tunnel: servono ancora 12 punti e non sarà semplice conquistarli, ma siamo sulla strada giusta".

Cerci continua a migliorare: "In questi mesi ha imparato quale deve essere la strada da percorrere, solo attraverso il lavoro e il sacrificio si ottengono i risultati. Non bisogna mai fermarsi per raggiungere l'obiettivo".

Attraverso il sito ufficiale Ventura avvisa le avversarie: "Abbiamo giocatori dalle potenzialità enormi, devono solo rendersi conto di cosa possono diventare. Quando lo capiranno potranno fare un ulteriore salto di qualità. Come però ripeto sempre serve tempo e crescita costante, è il processo che proviamo a fare".

Sullo stesso argomento