thumbnail Ciao,

Il centrocampista dell'Atalanta, Giorgi parla dello stato di forma della squadra nerazzurra ricordando che "il girone di ritorno è sempre più difficile, scontri diretti decisivi".

"Il Girone di ritorno è sempre il più difficile", questa è una delle frasi più significative dell'intervista rilasciata a 'Radio Dea' da Luigi Giorgi, centrocampista dell'Atalanta che ha parlato anche del momento dei suoi: "Il mister mi sta impiegando in diversi ruoli, non è importante questo ma è necessario dare il massimo contributo all'occorrenza".

L'ultimo match con il Catania non è stato uno dei migliori, per sua stessa ammissione. Per Giorgi però il campionato dei bergamaschi si deciderà negli scontri diretti: "Sono di vitale importanza e non possiamo sbagliare e questi ci faranno campire se potremo fare un campionato tranquillo oppure travagliato. - ha aggiunto - Speriamo il prima possibile di arrivare alla quota 40-42 punti".

Domenica contro il Torino saranno in palio 3 punti pesanti. "Credo che dovremmo stare attenti al tandem offensivo Bianchi-Cerci. - ha affermato - Personalmente ora penso ad aiutare gli altri, allo spirito di sacrificio per arrivare all'obiettivo dell'Atalanta. Ricordiamoci che è un campionato molto strano e non possiamo permetterci distrazioni di alcun genere".

Sullo stesso argomento