thumbnail Ciao,

Il bosniaco, arrivato in B, è tornato a Torino in veste di giornalista per intervistare Buffon. "Qui non ho vinto, ma ho lasciato tanti amici. Lo stadio nuovo? Bellissimo".

Ricordate Hasan Salihamidzic? Accettò di vestire la maglia della Juventus nonostante la caduta in serie B, mettendosi sempre in evidenza per un impegno fuori dal comune. Ora, smessi i panni del calciatore, si diletta a fare il giornalista. E oggi ne ha approfittato per un'intervista all'ex compagno Buffon, a Torino.

"Non è stata una vera e propria intervista, in realtà - dice 'Brazzo' al canale ufficiale della Juventus su YouTube - abbiamo semplicemente parlato da amici. Non ho guardato nemmeno una volta le domande che mi ero preparato. E credo ne sia pure venuta fuori una cosa buona". 

"La Juve? Guardo quasi tutte le partite - confessa - Mi fa piacere che la società si sia ripresa dai problemi, gli ultimi due anni sono stati bellissimi. Lo stadio è uno dei più belli che abbia mai visto, tutti vorrebbero giocarci. Per l'Italia è una cosa importantissima".

"Credo che Conte sarebbe stato un buon allenatore per me - continua Salihamidzic - perché ho sempre dato il 100%, anche in allenamento, ed è esattamente quello che lui vuole. Ed è pure per questo che la squadra va così bene: perché tutti corrono e lavorano".

Il tuttofare bosniaco è ricordato nel nuovo Museo costruito dalla Juve. "Bellissimo. Anch'io mi sento parte di questa società. Avrò la Juve nel cuore per sempre e, anche se non ho vinto il campionato, non dimenticherò mai Torino e gli amici che ho lasciato qui".

Sullo stesso argomento