thumbnail Ciao,

Il playmaker rossazzurro, al rientro dopo tre turni di squalifica, ha inoltre messo in guardia i suoi sul pericolo Dall'Ara: "Sarà dura, dobbiamo riscattare il ko dell'andata".

Finalmente il rientro. Francesco Lodi è pronto a tornare in campo dopo la squalifica di 3 turni inflittagli dal giudice sportivo per una manata rifilata all'attaccante granata Meggiorini. Acqua passata, ormai, quello che conta è riprendersi il Catania, atteso ora dalla trasferta del Dall'Ara.

"Sarà una partita molto dura - ha spiegato il centrocampista rossazzurro in conferenza-stampa - Dobbiamo cercare di fare tutto il possibile per riscattare la sconfitta dell'andata".

A Lodi, in questo momento, interessa anche un'altra cosa, ovvero confermare il proprio attaccamento alla maglia: "Mi ha dato fastidio sentire tante voci di mercato sul mio conto. Io non ho mai chiesto alla società di andare via. Se dovessero cedermi, sarà solo perchè avranno ricevuto un'offerta irrinunciabile, ma di certo io non ho mai detto di voler andare al Milan o all'Inter".

Per lui vestire i colori del Catania "è un grande onore, questo è un club che ha sempre creduto in me e mi ha dato la possibilità di giocare in Serie A. Lotterò per questa squadra fino al 2016, poi sarà la dirigenza a prendere una decisione sul mio futuro".

Sullo stesso argomento