thumbnail Ciao,

Il club sardo ha diffuso sul proprio sito ufficiale una nota per sottolineare il proprio appoggio nei confronti del presidente, arrestato stamane in merito alla vicenda Is Arenas.

Acque agitate in casa Cagliari. Stamane il presidente Massimo Cellino è stato arrestato, assieme al sindaco di Quartu Mauro Contini e all’assessore ai Lavori pubblici del Comune Stefano Lilliu, con l'accusa di tentato peculato e falso ideologico. Alla base di tutto, le spese di costruzione dello stadio di Is Arenas, per il quale non è ancora l'arrivato l'ok definitivo per l'agibilità.

Sulla vicenda si è levata la voce del club sardo, che ha diffuso sul proprio sito un comunicato ufficiale per difendere Cellino, pur ribadendo la piena fiducia nelle istituzioni giudicanti:

"Dirigenti, collaboratori, tecnici e calciatori in questi momenti così difficili sono vicini al loro presidente, Massimo Cellino - si legge nella nota - Fiduciosi nell'operato dalla magistratura, siamo certi che l'inchiesta dimostrerà l'estraneità del presidente ai fatti a lui contestati. Nessuno più di noi può garantire la certezza della correttezza, dell'onestà e delle capacità di Massimo Cellino. in questo momento ci sentiamo di dire solo un'altra cosa: FORZA PRESIDENTE, NOI SIAMO CON TE".

Gli arresti di stamane sono successivi a quelli effettuati qualche settimana fa, quando sono stati posti in stato di fermo due dirigenti comunali (Pierpaolo Gessa e Andrea Masala) e l'impresario responsabile dei lavori all'impianto di Quartu.

Sullo stesso argomento