thumbnail Ciao,

L'allenatore rossonero è stato difeso per l'ennesima volta da Galliani. Berlusconi però continua a non essere convinto di volergli affidare la panchina anche l'anno prossimo.

Contro il Parma venerdì sera sarà un Milan senza Stephan El Shaarawy. L'infiammazione al ginocchio che accompagna da un po' di tempo a questa parte l'attaccante italo-egiziano ha convinto Allegri a risparmiarlo in vista della sfida di Champions League contro il Barcellona.

In avanti, con Balotelli e Niang, ci sarà uno tra Bojan e Robinho, col primo favorito visto che il brasilianoi appare ancora un po' in ritardo sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista mentale.  Verrà concesso riposo anche a Pazzini, visto che l'ex-Sampdoria ed Inter sarà titolare in Europa contro Messi e compagni.

Nel frattempo però l'allenatore rossonero deve fare sempre i conti con le voci che lo vogliono lontano dalla panchina rossonera nella prossima stagione per volontà presidenziale. Effettivamente sembra che Berlusconi sia sempre più intenzionato a voler cambiare la guida tecnica nella prossima stagione.

Non è però dello stesso avviso l'amministratore delegato Adriano Galliani, che invece ha più volte confermato la fiducia all'attuale allenatore. "Allegri ha grandi meriti, nelle ultime 16 partite di campionato abbiamo fatto più punti di tutti. Cambiando 12 giocatori in una squadra le cose avrebbero potuto essere peggiori".

Nonostante ciò per Allegri sarà meglio fare bene venerdì sera contro il Parma. Perchè? Per alimentare le speranze Champions dei rossoneri e per cercare di fare capire al suo presidente che ha qualità maggiori rispetto a colui che potrebbe essere il suo successore, e cioè Roberto Donadoni.

Sullo stesso argomento