thumbnail Ciao,

Il trequartista bianconero ha evidenziato di essere in credito con tifosi e società per quel rigore sbagliato nei preliminari di Champions: "Tutti mi sono stati vicini".

Fino a quando non compirà qualcosa di straordinario, Maicosuel rimarrà nelle menti del tifoso medio come quello ad aver tirato un calcio di rigore assurdo nei preliminari di Champions League. Udinese fuori dalla massima competizione europea, brasiliano nel dimenticatoio.

Dopo un periodo di panchine e tribune, Francesco Guidolin ha deciso di riproporlo, vedendo in lui la rabbia per riprendersi da quell'episodio: "E'una persona molto intelligente, inflessibile e con una grande voglia di vincere. Con la sua metodologia di lavoro tiene sulla corda tutti i ragazzi che compongono la rosa".

Il brasiliano ha parlato a 'Udinese Channel': "Trequarista largo a sinistra contro il Torino? E' stato semplice giocare in quella posizione al fianco di Pereyra: l'argentino è molto rapido e scattante, non per niente ha già realizzato tre reti nel corso della stagione".

"Grazie all'affetto di tutte le persone che mi sono vicine, alla mia famiglia e allo staff bianconero ho superato la serata dei preliminari di Champions" le parole del verdeoro riportate dal sito friulano. "Se mi fosse capitata una cosa del genere in Brasile probabilmente avrei dovuto cambiare squadra".

"Qui in Friuli, invece, tutti hanno avuto una parola di conforto per me. Mi impegno duramente per ripagare la fiducia di tanta gente, sono in credito con questa società e con i miei tifosi".

Sullo stesso argomento