thumbnail Ciao,

La Wada invita ad aumentare i controlli anche nel mondo del pallone: "Il passaporto biologico di un atleta è uno strumento molto efficace, bisogna fare di più".

L'Agenzia Mondiale Antidoping lancia il monito al mondo del pallone. Servono maggiori controlli per combattere il fenomeno, sempre più presente nel ciclismo. Oggetto su cui si sofferma l'attenzione della Wada è l'Epo, le cui verifiche dovrebbero intensificarsi.

"Nel calcio non ci sono abbastanza test per l'Epo. Direi che ora sappiamo che il passaporto biologico dell'atleta è uno strumento molto efficace - fa sapere il presidente della Wada, John Fahey - Perchè il calcio non lo utilizza? Possono? La mia opinione è che li renderebbe più efficaci".

Il 'caso' Armstrong ha posto in maniera ancor più lampante il fenomeno all'attenzione degli esperti, per questo l'Agenzia che contrasta il doping esorta: "Potrebbero fare di più e li incoraggiamo a fare di più".

Sullo stesso argomento