thumbnail Ciao,

Il patron dei siciliani prova a rasserenare l'ambiente dopo l'ennesima rivoluzione: "Mi è dispiaciuto esonerare Gasperini, ma non ho condiviso alcune sue scelte".

Continua a rimanere molto alta la tensione fra il Palermo e i suoi tifosi dopo l'ennesima rivoluzione operata dal presidente Maurizio Zamparini. Il patron dei siciliani, dopo aver scritto una lettera ai supporters della squadra per provare a ricucire lo strappo, si è rivolto a loro anche in un'intervista all'emittente regionale 'Tgs', riportata stamane dal quotidiano torinese 'Tuttosport'.

"La vita è fatta di alti e bassi. - ha dichiarato Zamparini - ci sono momenti di gioia e altri in cui ti lanciano i pomodori. Ma il nostro obiettivo è la salvezza del Palermo, stiamo lavorando per riuscirci ma quest'anno ci è andato tutto storto".

Il numero uno rosanero ha quindi spiegato la decisione di cambiare nuovamente guida tecnica alla squadra e di apportare modifiche importanti all'organigramma societario, con la fine del rapporto di lavoro con l'ad Pietro Lo Monaco.

"Le ultime decisioni non sono cervellotiche, - ha sostenuto Zamparini - stimavo Gasperini ma era in difficoltà, e non ho condiviso alcune sue scelte. Mi è dispiaciuto esonerarlo, e lo stesso discorso vale per Sannino. Se non mi sono ammattito finora, non lo faccio nemmeno adesso".

Infine un chiarimento circa il senso delle parole "fantacalcio Palermo-Zamparini" contenuto nella missiva destinata ai tifosi. "Mi riferivo alle voci di un complotto Zamparini-Lo Monaco per scendere in B e vendere la società. - ha chiarito - Sono illazioni gratuite. Alla gente dico di starci vicina, io posso sbagliare ma tutto è fatto per il bene del Palermo".

Intanto, se a livello tattico a tenere banco per il nuovo tecnico Malesani è la questione modulo, il club siciliano tiene l'occhio sempre vigile sul calciomercato. A destare grande interesse, secondo quanto riferito stamane dal 'Corriere dello Sport' è un giocatore svincolato, e dunque ingaggiabile a parametro zero.

Si tratta del difensore danese Per Kroldrup, ex Fiorentina e Udinese, fermo da un anno per problemi fisici. Su di lui tuttavia si sarebbe già mosso anche il Pescara, tanto che nei prossimi giorni si annuncia un vero e proprio duello fra i due club per il giocatore.

Sullo stesso argomento