thumbnail Ciao,

Il club capitolino ha replicato con un comunicato ufficiale alle dichiarazioni rilasciate dal tecnico della Sampdoria Delio Rossi.

La Roma non ci sta. Dopo le giustificazioni date dal tecnico della Sampdoria Delio Rossi, a seguito del suo 'dito medio' mostrato a Burdisso durante il match contro i giallorossi di domenica scorsa, il club capitolino ha pubblicato un comunicato sul proprio sito web in cui rigetta al mittente le accuse di provocazione.

Rossi aveva affermato di essere stato insultato dal difensore argentino della Roma. Cosa che secondo il mister blucerchiato sarebbe stata alla base della sua reazione e del successivo parapiglia che al tecnico è costato due giornate di squalifica. "Se non mi provocano io non reagisco", aveva aggiunto Delio Rossi durante le interviste del post-partita.

La Roma, però, non accetta che i suoi tesserati passino per provocatori ed ha quindi diramato il seguente comunicato... "Con riferimento alle dichiarazioni rilasciate dal Sig. Delio Rossi - si legge nella nota del club capitolino - la AS Roma precisa che nessun suo calciatore o tesserato ha insultato l'allenatore della Sampdoria, il cui deprecabile gesto non è pertanto ascrivibile ad un comportamento di calciatori della AS Roma".

Opposte versioni dei fatti, quindi. Di certo c'è solo che per le prossime due partite Delio Rossi dovrà vedere la sua Samp dalla tribuna.

Sullo stesso argomento