thumbnail Ciao,

Il d. s. rosanero ha inoltre parlato dei fischi dei tifosi al presidente Zamparini, difenendoli comprensibili ma assicurando il grande impegno della società nei confronti del club

Giorgio Perinetti, nuovamente a lavoro per il Palermo, è intervenuto nel corso della trasmissione radiofonica ‘Pezzi da 90’, all’interno della quale ha esaminato l’attuale situazione della squadra rosanero che, dopo il pareggio nello scontro diretto contro il Pescara, non è riuscita a sollevarsi dall’ultima posizione in classifica.

Stiamo soffrendo più del previsto perché questi giocatori non sono abituati a lottare per la salvezza” – ha asserito il dirigente a ‘Radio Onda Libera’ – “il problema è il blocco psicologico della squadra: oltre al contributo dei nuovi arrivati, in special modo gli stranieri, questi calciatori devono risollevarsi moralmente. La stagione si sta complicando sempre più ma credo che i margini per compiere questo mezzo miracolo ci siano”.

Valuta inoltre i fischi al presidente Maurizio Zamparini. “È normale se si considera che questa squadra non vince una partita da novembre. Per la prima volta in dieci anni ha imbeccato un’annataccia, può capitare, ma adesso si pensi solamente a raddrizzarlo. Questa proprietà ha sempre assicurato alti livelli ed è ancora molto impegnata a far sì che questo continui ad accadere”.

Sullo stesso argomento