thumbnail Ciao,

Il Faraone rossonero ha accusato in queste ultime partite un calo che hanno convinto Allegri: il tecnico quasi sicuramente lo risparmierà venerdì prossimo contro il Parma.

La sua uscita dal campo al quarto d'ora della ripresa della partita contro il Cagliari se non fa scalpore poco ci manca, a maggior ragione quando parliamo di colui che fino a qualche tempo fa ha rappresentato l'unico appiglio a cui si è aggrappato il Milan e l'allenatore Massimiliano Allegri. Parliamo chiaramente dell'attaccante rossonero Stephan El Shaarawy.

Il Faraone, da qualche match a questa parte, appare meno brillante del solito e meno freddo e preciso in zona goal. Alcuni imputano questo suo calo alla presenza ingombrante di SuperMario Balotelli, che dal primo momento del suo arrivo ha catechizzato l'attenzione di stampa e squadra, realizzando tre reti in 180 minuti.

I ROSSONERI PIU' UTILIZZATI
2428' - Stephan El Shaarawy
2188' - Riccardo Montolivo
1890' - Christian Abbiati
1887' - Mattia De Sciglio
1855' - Kevin Prince Boateng
Anche se in molti parlano di questi due ragazzi come la coppia craque del futuro, la partita contro il Cagliari ha invece mostrato che c'è ancora qualcosa che va limato, sopratutto a livello di movimenti, non tanto di idee, che hanno mostrato di esserci.

Altri invece, e onestamente sembra questa la ragione principale, lo imputano alla stanchezza che giustamente il ragazzo ex-Genoa sta accusando dopo aver cominciato a mille questa stagione, macinando chilometri e minuti a più non posso. Non a caso è il giocatore rossonero più utilizzato sino a questo momento (2428 minuti). Lo seguono Riccardo Montolivo (2188 minuti) e Christian Abbiati (1890 minuti).

Per questo motivo, in ottica Champions League contro il Barcellona, e soprattutto per cercare di farlo rifiatare un po' e di farlo recuperare da un piccolo problema al ginocchio che si sta portando appresso da un po' di tempo, è possibile che venerdì prossimo in campionato contro il Parma El92 possa accomodarsi in panchina.

Per cercare di tornare il solito quando ci sarà da fare l'impresa, e cioè e San Siro il 20 febbraio contro Messi e compagni.

Sullo stesso argomento