thumbnail Ciao,

Gli investigatori sono al lavoro per cercare di identificare i responsabili dei disordini andati in scena ieri fuori allo stadio, in seguito ai quali una donna si è sentita male.

La Digos è vicina ad una svolta nelle indagini sugli scontri avvenuti ieri all'esterno dello stadio Is Arenas, poco prima che iniziasse il match Cagliari-Milan. Secondo gli investigatori che si stanno occupando del caso, i 50 ultras responsabili del lancio di bottiglie e pietre contro i poliziotti erano lì appostati in attesa dell'arrivo del pullman dei sostenitori rossoneri.

Ora l'obiettivo è identificare i teppisti in questione tramite i filmati già acquisiti dalla Questura, in mano al team specializzato in casi simili. Nelle riprese si vedono gli ultras durante l'assalto ai mezzi delle forze dell'ordine.

Durante gli scontri di ieri, una donna si era sentita male, venendo subito trasportata in ospedale. Insomma, un pregara a dir poco agitato, considerando anche le polemiche sulla sede della gara.

Solo dopo una lunga battaglia, infatti, il club sardo è riuscito ad ottenere che il match si disputasse a Is Arenas, dopo che in un primo momento l'impianto era stato giudicato non idoneo dalla Prefettura.

Sullo stesso argomento